di Francesco Carlà

Che vuol dire Finanza Democratica?

del 23/11/2009 di Francesco Carlà
Nei primi 10 anni di Fw ho coniato una
serie di Parole chiave che i Fwiani hanno
imparato a conoscere.

Le ripeto alla ricerca della solita chiarezza:

-Finanza Democratica
-Metodo Carla'
-Frullatore di FC
-Maratona dell'Investimento (le ultime due puntate)


Ma che cos'e' esattamente la Finanza Democratica?

I principi della Finanza Democratica sono pochi
e davvero alla portata di tutti. Eccoli qua:

1 Nessuno sa, e puo’, curare il nostro denaro meglio di noi;

2 Imparare ad investire e’ molto semplice e non serve
essere laureati in economia e scienze finanziarie.
Basta essere correttamente informati da chi e’
Strutturalmente Indipendente e non deve vendervi
nessun tipo di prodotti finanziari. Basta saper
fare addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni,
divisioni, percentuali, e medie;

3 Grazie ad Internet, e’ facile e costa molto poco
investire da soli e senza intermediari. E’ sufficiente
aprire un conto bancario on line e le commissioni
sono basse e alla portata di tutti gli investitori.

4 Investite solo in quello che capite e conoscete.

5 Non fidatevi di nessuno che vi proponga cose
in contrasto con i punti 1, 2, 3 e 4.

Il nostro sito www.finanzaworld.it le newslettere
via email, il Blog, i Master on line, i Premium
Premium etc etc, sono strumenti di informazione,
e di formazione, Indipendenti e semplicissimi da usare,
come possono confermarvi le centinaia di migliaia
di Fwiani che in questi anni hanno condiviso l'idea
e i principi della Finanza Democratica.


In questi 10 anni cosa e' successo
ai Fwiani e ai "Non Fwiani"?

Ecco cosa e' successo ai "Non Fwiani":

Nella migliore delle ipotesi:

1 Se hanno investito in titoli di Stato
e simili hanno visto svalutarsi,
e di molto con l'inflazione che c'e'
stata, il proprio capitale/patrimonio.

2 Se hanno investito in fondi obbligazionari
l'inflazione e i costi di gestione hanno
sgretolato ancora di piu' il capitale;

3 Se hanno investito in fondi azionari stanno
collezionando perdite pesanti, in piu' l'inflazione
e i costi di gestione hanno sgretolato il capitale.

Nella peggiore delle ipotesi
(parecchio frequente in questi 10 anni):

1 Se hanno investito in obbligazioni corporate
e di stato sbagliate (Parmalat, Cirio,
Argentina etc etc) hanno perso tutto,
o quasi tutto il capitale;

2 Se hanno investito in fondi azionari rischiosi
e malgestiti (sono stati tanti in questi anni
secondo Mediobanca) hanno perso tutto o quasi
tutto il capitale;

3 Se hanno investito in azioni e obbligazioni
seguendo consigli sbagliati e senza essere
adeguatamente informati e formati, hanno
collezionato perdite pesanti e sono pieni
di sfiducia e demotivati.


Cos'e' successo, invece, ai Fwiani in questi 10 anni?

1 Hanno evitato i Derivati e le Bolle;
2 Hanno evitato le truffe e imparato cosa
  sia uno Schema Ponzi;
3 Hanno imparato a conoscere gli strumenti
  sani dell'investimento;
4 Hanno imparato ad investire da soli il
  proprio denaro;
5 Hanno imparato a conoscere ed usare i
  principi della Finanza Democratica.

Se poi hanno usato i nostri Premium
hanno capito meglio, molto meglio, cosa vuol
dire "Maratona dell'Investimento" e "battere
il mercato".

Ecco una tabella molto significativa riferita
ad "In Borsa con Carla'" (IBCC il
che investe a Wall Street). I risultati sono
molto simili anche per IBII e InvInt ETF & Global
gli altri Premium di Fw:

IBCC 2004 vs. S&P 500: + 2% per IBCC;
IBCC 2005 vs. S&P 500: +14% per IBCC;
IBCC 2006 vs. S&P 500: + 9% per IBCC;
IBCC 2007 vs. S&P 500: +20% per IBCC;
IBCC 2008 vs. S&P 500: +26% per IBCC;
IBCC 2009 vs. S&P 500: + 7% per IBCC;


Cosa dice questa tabella?

1 IBCC, la Maratona Americana, ha battuto
sistematicamente l'indice S&P 500 per 6 anni
di seguito. E nel 2008/2009 il distacco e'
aumentato di 33 punti, il record assoluto.

2 -Totale dal 2 gennaio 2004:
IBCC: +87%, S&P 500: +11%

I Maratoneti di IBCC hanno portato a casa
una rivalutazione del proprio investimento
dell'87% in 6 anni, a cui vanno aggiunti i
tanti dividendi pagati dai business del pfolio.

Ma ecco, per chiudere, di nuovo
i 5 principi della Finanza Democratica:

1 Nessuno sa, e puo’, curare il nostro denaro meglio di noi;

2 Imparare ad investire e’ molto semplice e non serve
essere laureati in economia e scienze finanziarie.
Basta essere correttamente informati da chi e’
Strutturalmente Indipendente e non deve vendervi
nessun tipo di prodotti finanziari. Basta saper
fare addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni,
divisioni, percentuali, e medie;

3 Grazie ad Internet, e’ facile e costa molto poco
investire da soli e senza intermediari. E’ sufficiente
aprire un conto bancario on line e le commissioni
sono basse e alla portata di tutti gli investitori.

4 Investite solo in quello che capite e conoscete.

5 Non fidatevi di nessuno che vi proponga cose
in contrasto con i punti 1, 2, 3 e 4.


Un caro saluto a tutti,
Vs. Francesco Carla'


Vi ricordo che il 12 dicembre prossimo terrò
il mio Master Live a Milano, l'ultimo del 2009.

E' un'occasione unica per incontrarci di persona
e discutere insieme di tutte le questioni care
all'Investitore Intelligente.
 
I posti disponibili sono sempre limitati ed
esclusivi, per cui vi suggerisco di scrivere
al più presto all'indirizzo corsi@finanzaworld.it
per richiedere informazioni e confermare la
vostra adesione.




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: