Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti, e sui servizi finanziari, e non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Guarda GRATIS le prime 3 lezioni!

Clicca subito sui seguenti link:
- Lezione 1 - Livello Iniziale
- Lezione 11 - Livello Intermedio
- Lezione 21 - Livello Avanzato

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


Master Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra


Investire bene e’ semplice (parte I)

11 aprile 2014

Come di consueto, pubblico in anteprima,
per gli affezionati Fwiani Bloggers,
“Affari Nostri” di lunedì prossimo.
Buona lettura.

” Molti sanno guadagnare, alcuni sanno risparmiare,
pochi sanno investire e far rendere i propri guadagni
e i difficili risparmi.

Perche’ pochi sanno investire e pochissimi sanno
investire bene o benissimo?

Ci sono tante ragioni che spiegano questo
apparente ‘mistero’, ma quattro sono le piu’
importanti. Proprio queste quattro, una
alla settimana, vedremo insieme nel prossimo mese.

1 La ragione Tempo
2 La ragione Psiche
3 La ragione Denaro e Interesse
4 La ragione Informazione

Se imparerete a gestire bene il Tempo e il vostro Tempo,
la vostra Psiche, il Denaro e l’Informazione, riuscirete
sempre a far rendere i vostri Investimenti. Al meglio.

Cominciamo subito con la ragione Tempo.

-Il Tempo negli Investimenti: I due fratelli
Quanto conta il Tempo negli Investimenti? Moltissimo.
Volete subito un esempio pratico?

Due fratelli sono nati a dieci anni di distanza
uno dall’altro, li chiameremo Francesco e Antonio.

Francesco ha 18 anni e Antonio 28.

Il padre regala ad entrambi, nello stesso momento,
10.000 euro e consiglia loro di investirli.

I due fratelli sono anche molto amici e fanno
lo stesso identico investimento, lo stesso giorno,
con uguale rendimento medio (8% annuo),
e terranno in portafoglio quell’investimento
fino alla stessa eta’ avanzata, cioe’ 78 anni,
aggiungendo ogni anno il medesimo ulteriore
risparmio: altri 10.000 euro.

Alla fine Francesco sara’ molto piu’ ricco di Antonio:

I 10.000 euro di Antonio, a 78 anni, saranno
diventati: 6.665.733;

I 10.000 euro di Francesco, a 78 anni, saranno
diventati: 14.547.274.

Piu’ del doppio. E questo solo grazie al Tempo,
ai dieci anni in piu’ che Francesco avra’ avuto
per risparmiare ed investire rispetto ad Antonio.

Francesco comincia a 18 anni, e quindi
avra’ 60 anni di Tempo, mentre Antonio ne
avra’ 50.

Ecco allora la prima regola del Tempo:
cominciate prima possibile a risparmiare
e ad investire bene.

Poi eccone altre due:

Non usate per investire in Borsa denaro che vi
serve nei prossimi due o tre anni. Prendetevi Tempo;

Non comprate presi dall’euforia e non vendete
presi dal panico. Datevi Tempo.

Le nostre regole sono semplici ed efficaci (dal 1999)
e sono quelle della Finanza democratica:

1 Imparate a curare i vostri risparmi da soli;
2 Investite esclusivamente in quello che capite e conoscete;
3 Non credete ai profitti rapidi, alle scommesse;
4 Calcolate i futuri profitti (realistici) del bene in cui investite.

Il fatto che il prezzo di un bene sia cresciuto non garantisce
affatto che continuera’ a crescere. Nel tempo.

Tutte le nostre regole della Finanza democratica le troverete
nel nuovo servizio Premium di Finanza World:

“Comincia ad Investire con Carla’” (Per gli amici: CICC).

Di che si tratta e come funziona e’ presto detto:

E’ un corso (sul campo) con portafoglio titoli.
Vi prendero’ per mano, senza dare nulla
per scontato, e in 6 mesi vi insegnero’
ad Investire mentre gia’ Investiamo insieme.

Ma ecco come funziona e cosa contiene CICC:

- La newslettera settimanale con i miei semplici
  consigli formativi e i miei commenti operativi;

- In media un Alert al mese con i nuovi titoli per
  il portafoglio scelti tra diversi strumenti e mercati;

- Il Portafoglio con l’elenco e la descrizione dei
  titoli e le performance aggiornate;

- I 5 comandamenti del Nuovo Investitore;

- Il “Metodo Carla’” di Gestione del portafoglio;

- I 4 Pilastri di Finanza World in ogni numero;

- Sito e archivio esclusivo per gli abbonati;

- Alert di Buy e di Sell prima delle operazioni;

- Servizio di customer service a premium@finanzaworld.it

“Comincia ad Investire con Carla’” e’ un servizio
Premium chiesto a gran voce da Fwiani vecchi
(lo chiedono per i loro figli, parenti e amici),
e nuovi (lo chiedono per capire meglio e gradualmente
come diventare Investitori Intelligenti e Maratoneti).

Cioe’ quelli che vogliono arricchirsi nel tempo
e non sono interessati a scommettere e perdere.

L’idea di “Comincia ad Investire con Carla’” (CICC)
nasce, come sempre, dal desiderio di migliaia di nuovi
frequentatori di www.finanzaworld.it e dalle domande al
Meeting della Finanza Democratica di Bologna.

Abbiamo capito che i nuovi investitori vogliono
un servizio che li prenda per mano senza dare
nulla per scontato, e insegni loro i principi,
le regole e i passaggi importanti per investire
bene e con regolarita’.

Il tutto mentre ricevono in media un Alert
al mese (6 in totale) su cui Investire.

E’ quello che mi propongo di fare insieme a voi
con “Comincia ad Investire con Carla’”.

Sono certo che l’idea vi piace e che avete
voglia d’iscrivervi oppure di segnalare
CICC ai vostri figli, parenti o amici.

“Comincia ad Investire con Carla’” parte
il 24 aprile, cominciate anche voi cliccando qui:
http://www.finanzaworld.it/content/subscribe/14096/comincia-ad-investire-con-carla?x=38&y=12

La prossima settimana parleremo della
ragione numero 2, la ragione Psiche.

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 

Le semplici regole della ricchezza

4 aprile 2014

Ecco “Affari Nostri” di lunedi’ per
gli affezionati Fwiani Bloggers.
Buona lettura.

” Qualche giorno fa sono entrato da un tabaccaio
e ho notato uno schermo televisivo dove scorrevano
numeri animati.

“Che roba e’?” ho chiesto ad una delle persone
che guardavano il televisore con uno sguardo semi-
allucinato.

Ho scoperto che in molte tabaccherie italiane
si fa una specie di bingo continuo, una tombola
senza tregua digitale.

“Posso sapere quali sono le probabilita’ di vincere?”.

Una domanda che e’ sembrata molto strana
ai frequentatori e al tabaccaio. Probabilita’? E a cosa
servono le probabilita’ quando c’e’ gia’ la speranza?

Ecco la differenza tra chi investe e chi scommette.
In qualsiasi forma: bingo, calcio, cavalli, slot machines,
trading, forex, options, etc etc etc.

Chi investe conosce bene le probabilita’ e sa che sono
decisamente a suo favore nel tempo.

Chi scommette spera. E perde. Perde perche’ le
probabilita’ sono contro di lui. Quindi piu’ scommette
e piu’ perde. Per piu’ tempo scommette piu’ soldi perde.

DI SICURO. E SU QUALSIASI COSA SCOMMETTA.

Quindi la faccenda e’ diventata semplice a questo
punto: bisogna assolutamente lasciare perdere le
scommesse ed imparare ad investire.

Warren Buffett dice da qualche parte che:
“Imparare ad investire e’ semplice, ma non e’ facile”.

Che vuol dire? Vuol dire che se qualcuno non te
lo spiega per bene, senza conflitti d’interesse,
con le parole e gli esempi giusti, non lo capisci.

Ma io lo so questo, lo so forse meglio di chiunque altro
per tre ottime ragioni:

La prima: ho imparato ad investire una trentina di
anni fa leggendo alcuni libri scritti da giganti,
Ben Graham e Phil Fisher in primis.

La seconda: ho fatto un sacco di pratica in questi
tre decenni e affrontato situazioni di ogni genere.
Ma non ho mai cambiato idea sulla semplicita’ delle
regole dell’investimento e della ricchezza. Funzionano.

La terza: ho ricevuto decine di migliaia di email e parlato
con tantissimi di voi nei Master dal vivo (a proposito:
il prossimo SuperMaster e’ a Bologna in ottobre,
potete prenotarvi scrivendo a: premium@finanzaworld.it ).

Tutto quello che ho capito in questi 30 anni lo troverete
nel nuovo servizio Premium di Finanza World:

Comincia ad Investire con Carla’” (Per gli amici: CICC).

Di che si tratta e come funziona e’ presto detto:

E’ un corso (sul campo) con portafoglio titoli.
Vi prendero’ per mano, senza dare nulla
per scontato, e in 6 mesi vi insegnero’
ad Investire mentre gia’ Investiamo insieme.

Ma ecco come funziona e cosa contiene CICC:

- La newslettera settimanale con i miei semplici
  consigli formativi e i miei commenti operativi;

- In media un Alert al mese con i nuovi titoli per
  il portafoglio scelti tra diversi strumenti e mercati;

- Il Portafoglio con l’elenco e la descrizione dei
  titoli e le performance aggiornate;

- I 5 comandamenti del Nuovo Investitore;

- Il “Metodo Carla’” di Gestione del portafoglio;

- I 4 Pilastri di Finanza World in ogni numero;

- Sito e archivio esclusivo per gli abbonati;

- Alert di Buy e di Sell prima delle operazioni;

- Servizio di customer service a premium@finanzaworld.it

“Comincia ad Investire con Carla’” e’ un servizio
Premium chiesto a gran voce da Fwiani vecchi
(lo chiedono per i loro figli, parenti e amici),
e nuovi (lo chiedono per capire meglio e gradualmente
come diventare Investitori Intelligenti e Maratoneti).

Cioe’ quelli che vogliono arricchirsi nel tempo
e non sono interessati a scommettere e perdere.

L’idea di “Comincia ad Investire con Carla’” (CICC)
nasce, come sempre, dal desiderio di migliaia di nuovi
frequentatori di www.finanzaworld.it e dalle domande al
Meeting della Finanza Democratica di Bologna.

Abbiamo capito che i nuovi investitori vogliono
un servizio che li prenda per mano senza dare
nulla per scontato, e insegni loro i principi,
le regole e i passaggi importanti per investire
bene e con regolarita’.

Il tutto mentre ricevono in media un Alert
al mese (6 in totale) su cui Investire.

E’ quello che mi propongo di fare insieme a voi
con “Comincia ad Investire con Carla’”.

Sono certo che l’idea vi piace e che avete
voglia d’iscrivervi oppure di segnalare
CICC ai vostri figli, parenti o amici.

“Comincia ad Investire con Carla’” parte
il 24 aprile, ma ancora per qualche giorno
potete risparmiare 59 euro cliccando qui:
http://www.finanzaworld.it/content/subscribe/14096/comincia-ad-investire-con-carla?x=38&y=12

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 

Le caramelle italiane a Wall Street

28 marzo 2014

A beneficio di tutti i Fwiani Bloggers,
pubblico in anteprima il prossimo numero
di “Affari Nostri”. Buona lettura.

” La mania delle caramelle digitali e’
sbarcata a Wall Street. L’azienda del famoso
videogioco Candy Crush, co-fondata dall’italiano Riccardo
Zacconi, nel 2013 ha avuto un profitto netto,
dopo le tasse, di circa il 30% del fatturato.

E stavolta non stiamo parlando di ‘caramelle’:
piu’ di 400 milioni di euro.

I soldi arrivano da 96 milioni di giocatori
al giorno che comprano, a meno di un euro per
volta, ‘vite extra’ oppure pezzi di gioco addizionali.

In Borsa sfodera una valutazione attorno ai 5 miliardi
di euro, cioe’ un po’ meno di 3 volte
il fatturato ‘previsto’ per il 2014. La partenza
e’ stata assai volatile com’era prevedibile,
ma questo non tanto per le dimensioni della company.

Infatti, se pensate che si tratti di un’aziendina
siete fuori strada. King digital entertainment,
il nome dell’azienda che controlla Candy Crush,
fatturera’ quest’anno circa due miliardi di euro,
il 39% in piu’ del 2013 e il 1000% in piu’ del 2012.

Questi soldi arrivano al 78% da Candy Crush.

E adesso le due domande che contano.

La prima: comprereste le azioni di Candy Crush?
La seconda: se si’ perche’ e a che prezzo?

Se invece non le comprereste, cos’e’ che non vi convince?

E’ chiaro che se la crescita della company dovesse
restare cosi’ elevata, la valutazione potrebbe essere
allettante.

Ma chi puo’ dirlo?

I videogiochi per smartphone e su Facebook hanno
molto in comune con le mode: ricordate titoli come
Angry birds e Farmville che nel frattempo hanno perso
parecchio appeal?

Non e’ facile ripetersi, un po’ come succede al cinema
e nel mondo della musica pop.

Da qui la risposta alla seconda domanda:
azioni come queste sono ‘interessanti’ solo
per chi pensa di poterci speculare a breve
termine. Cosa che ovviamente sconsiglio.

Prezzo e valutazione sono difficili come
in un videogioco.

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 

Le parole chiave di Finanza World (la Finanza democratica)

21 marzo 2014

Come di consueto, pubblico in anteprima, per
gli affezionati Fwiani Bloggers, “Affari Nostri”
di lunedì prossimo. Buona lettura.

” Quali sono le parole chiave del successo di
Finanza World in questi quasi 15 anni?

Se dovessi cercare Fw su Google cosa scriverei?

Provo a rispondere con questa serie di ‘Affari
nostri‘. M’interessa moltissimo, come sempre,
il vostro giudizio. Magari per voi le parole
chiave piu’ importanti sono altre.

Vorrei conoscerle a f.carla@finanzaworld.it

Parola chiave numero 3: la Finanza democratica.

Ci sono due tipi di finanza nel mondo, e’ sempre
piu’ chiaro a tutti. Alle Fwiane e ai Fwiani e’
chiaro da sempre.

Il primo genere di finanza e’ quella che chiamiamo
“barbara”. La finanza dei ‘too big to fail”, dei
bond Cirio e Parmalat, dei titoli Banca121 “My way”
e “For you”… La finanza che si e’ mangiata intere
aziende fregandosene dei piccoli azionisti. La finanza
che chiamava ‘Tripla A’ le obbligazioni Lehman Bros
mentre erano gia’ falliti. La finanza che ha distrutto
banche e comunita’ (MPS), la finanza che ha distrutto
comuni e citta’ (Derivati). La finanza barbara che ha
fatto comunella con la politica e la gestione barbare.

La finanza dei mutui subprimes e della Bolla mattonata.

Gli esempi potrebbero continuare, ma negli archivi
di Finanza World ne trovate tanti e, cosa assai
importante anzi decisiva, li trovate individuati
e descritti in tempi non sospetti.

Guardate qui se ne avete voglia:
http://www.finanzaworld.it/content/read/11540/11540/si-poteva-prevedere-in-tempo-la-bolla-mattonata

Poi c’e’ un altro tipo di finanza, quella che chiamiamo
Finanza democratica dal 1999.

La finanza del linguaggio semplice e chiaro,
quella che serve a far crescere le aziende,
a far crescere l’occupazione duratura, la finanza
che aiuta i meritevoli e punisce i giocatori
d’azzardo, la finanza dei buoni investimenti che
ha pagato cosi’ bene in questi anni di Finanza World.

La finanza dei nostri 5 Principi della FD:

1 Nessuno sa, e puo’, curare il nostro denaro meglio di noi;

2 Imparare ad investire e’ molto semplice e non serve
essere laureati in economia e scienze finanziarie.
Basta essere correttamente informati da chi e’
Strutturalmente Indipendente(*) e non deve vendervi
nessun tipo di prodotti finanziari. Basta saper
fare addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni,
divisioni, percentuali, e medie;

3 Grazie ad Internet, e’ facile e costa molto poco
investire da soli e senza intermediari. E’ sufficiente
aprire un conto bancario on line e le commissioni
sono basse e alla portata di tutti gli investitori.

4 Investite solo in quello che capite e conoscete.

5 Non fidatevi di nessuno che vi proponga cose
in contrasto con i punti 1, 2, 3 e 4.

(*) Strutturalmente Indipendente e’ SOLO
chi guadagna se guadagnate voi. Non chi guadagna
anche quando voi perdete.

La finanza delle 3 Promesse di Finanza World:
http://www.finanzaworld.it/product/view/3051f3504bb7718b2243c27756ee1761fc9

La finanza di Warren Buffett e, modestissimamente,
del vostro sottoscritto.

Stare con la Finanza democratica e contro la
finanza barbara e’ decisivo per l’Investitore
Intelligente. Capire subito la differenza anche.

E chi non vuole capire la differenza la
capira’ presto, mi spiace molto, a sue spese.

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 

Nasce il nuovo servizio Premium: “Comincia ad Investire con Carla’”

14 marzo 2014

Ecco “Affari Nostri” di lunedi’
per gli affezionati Fwiani Bloggers.
Buona lettura.

” Il primo Meeting della Finanza democratica
di Bologna, e una miriade di vostre lettere,
ci ha fatto venire in mente un nuovo servizio
Premium di Finanza World:

Comincia ad Investire con Carla’” (Per gli amici: CICC).

Di che si tratta e’ presto detto:
E’ un corso (sul campo) con portafoglio titoli.
Vi prendero’ per mano, senza dare nulla
per scontato, e in 6 mesi vi insegnero’
ad Investire mentre gia’ Investiamo insieme.

Ma ecco come funziona e cosa contiene CICC:

- La newslettera settimanale con i miei semplici
  consigli formativi e i miei commenti operativi;

- In media un Alert al mese con i nuovi titoli per
  il portafoglio scelti tra diversi strumenti e mercati;

- Il Portafoglio con l’elenco e la descrizione dei
  titoli e le performance aggiornate;

- I 5 comandamenti del Nuovo Investitore;

- Il “Metodo Carla’” di Gestione del portafoglio;

- I 4 Pilastri di Finanza World in ogni numero;

- Sito e archivio esclusivo per gli abbonati;

- Alert di Buy e di Sell prima delle operazioni;

- Servizio di customer service a premium@finanzaworld.it

“Comincia ad Investire con Carla’” e’ un servizio
Premium chiesto a gran voce da Fwiani vecchi
(lo chiedono per i loro figli, parenti e amici),
e nuovi (lo chiedono per capire meglio e gradualmente
come diventare Investitori Intelligenti e Maratoneti).

L’idea di “Comincia ad Investire con Carla’” (CICC)
nasce, come sempre, dal desiderio di migliaia di nuovi
frequentatori di www.finanzaworld.it e dalle domande al
Meeting della Finanza Democratica di Bologna.

Abbiamo capito che i nuovi investitori vogliono
un servizio che li prenda per mano senza dare
nulla per scontato, e insegni loro i principi,
le regole e i passaggi importanti per investire
bene e con regolarita’.

Il tutto mentre ricevono in media un Alert
al mese (6 in totale) su cui Investire.

E’ quello che mi propongo di fare insieme a voi
con “Comincia ad Investire con Carla’”.

Speriamo che l’idea vi piaccia e che abbiate
voglia d’iscrivervi voi oppure di segnalare
CICC ai vostri figli, parenti o amici.

“Comincia ad Investire con Carla’” parte
il 24 aprile, ma fino al 24 marzo potete
risparmiare 59 euro cliccando qui:
http://www.finanzaworld.it/content/subscribe/14096/comincia-ad-investire-con-carla?x=38&y=12

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 

Le parole chiave di Finanza World (l’Indipendenza)

7 marzo 2014

A beneficio di tutti i Fwiani Bloggers,
pubblico in anteprima il prossimo numero
di “Affari Nostri”. Buona lettura.

” Quali sono le parole chiave del successo di
Finanza World in questi quasi 15 anni?

Se dovessi cercare Fw su Google cosa scriverei?

Provo a rispondere con questa serie di ‘Affari
nostri‘, ma m’interessa moltissimo, come sempre,
il vostro giudizio. Magari per voi le parole
chiave piu’ importanti sono altre.

Vorrei conoscerle a f.carla@finanzaworld.it

Parola chiave numero 2: l’Indipendenza.

All’Investitore Intelligente e autonomo servono
due cose per ottenere i suoi obiettivi:

La prima:   Informazione Indipendente;
La seconda: Analisi Indipendente.

Solo due cose, ma devono avere la lettera maiuscola,
cioe’ l’Indipendenza dev’essere autentica e strutturale.

Come si fa a capire quando l’Indipendenza
e’ Autentica e Strutturale?

E’ molto semplice:

Strutturalmente Indipendente e’ SOLO chi guadagna se
guadagnate voi. Non chi guadagna anche quando voi perdete.

Per approfondire la questione dell’Indipendenza
bisogna introdurre alcune altre paroline chiave:

1 Conflitto d’interessi;
2 Trasparenza;
3 Coerenza.

Se il vostro consigliere e’ anche il consigliere
dell’altra parte, spesso si trovera’ in Conflitto
d’interessi. Per questo a Fw abbiamo scelto di
stare solo da una parte: quella delle Fwiane e dei Fwiani.

E’ la cosa ci e’ costata non poco.

Al primo Meeting della FD di Bologna raccontavo
quanti contratti pubblicitari e consulenziali in
potenziale, anche solo laterale, conflitto d’interessi
abbiamo rifiutato in questi 15 anni.

Anche la Trasparenza e’ decisiva.

Per questo tutte, ma proprio tutte le cose che abbiamo
pubblicato in questi anni sono nei nostri archivi.
Sia gli articoli Free che quelli Premium. Con tutti
i titoli e i portafogli e relativi profitti e perdite.

Altrettanto opportuna e’ la Coerenza.

Non fidatevi mai di quelli che considerano la
logica e la coerenza un optional. E’ invece una
qualita’ decisiva dell’informatore e del consigliere.

Cambiare idea quando fa piu’ comodo e’ una
caratteristica di chi vuole mischiare le carte.

E se non capite a che gioco si gioca vuol dire che
vi stanno fregando.

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 

Le parole chiave di Finanza World (il Linguaggio)

28 febbraio 2014

Come di consueto, pubblico in anteprima,
per gli affezionati Fwiani Bloggers,
“Affari Nostri” di lunedì prossimo.
Buona lettura.

” Quali sono le parole chiave del successo di
Finanza World in questi quasi 15 anni?

Se dovessi cercare Fw su Google cosa scriverei?

Provo a rispondere con questa serie di ‘Affari
nostri’, ma m’interessa moltissimo, come sempre,
il vostro giudizio. Magari per voi le parole
chiave piu’ importanti sono altre.

Vorrei conoscerle a f.carla@finanzaworld.it

Parola chiave numero 1: il Linguaggio.

A che serve avere delle idee se non
le sai comunicare? A che serve comunicare
se poi nessuno capisce di che parli?

Forse la verita’ e’ che non vuoi farti capire.

All’inizio degli anni ’90, quando Internet cominciava
a trasformarsi nel web, scrivevo articoli su l’Espresso
(mi ricordo gli appassionanti dialoghi con il bravissimo
Enrico Pedemonte allora caporedattore del settimanale …)
cercando di raccontare cosa stava succedendo nella
comunicazione e nella finanza.

Nascevano i primi brokers on line e si poteva
cominciare a comprare azioni e titoli direttamente.
Crollavano le commissioni, l’informazione correva
piu’ velocemente e in modo piu’ democratico.

Una cosa entusiamante che volevo assolutamente
far capire a tutti. Il linguaggio era fondamentale.

Bisognava mandare in pensione il gergo della
finanza, le parole degli ‘addetti ai lavori’ che
esistevano solo per spaventare le persone. Per
farle sentire inadeguate. Per continuare a gestirle.

Il vecchio linguaggio della finanza voleva sottolineare
un paio di concetti (per loro) decisivi:

1 Non provare a far da solo perche’ investire e’ roba
  difficile e possiamo capirla solo noi.

2 Se fai da solo sicuramente sbaglierai, perderai un
  sacco di soldi e finirai male. Paga noi che non sbagli.

Il linguaggio di Fw serve a chiarire una sola idea:
investire e’ semplice, tutti possono e devono riprendere
in mano il proprio denaro faticosamente guadagnato e risparmiato.

“Attenti agli addetti ai lavori e alle loro formule”. Warren Buffett.

Per questo quando e’ nata Finanza World ho deciso di
usare solo parole semplici e metafore che tutti potessero
capire, ed usare, senza paure.

-Maratona: investimento a medio e lungo termine;
-Maratoneta: l’investitore; Centometrista: il trader/speculatore;
-Finanza democratica: l’investimento semplice e per tutti;
-Finanza barbara: il potere finanziario che minaccia le nostre tasche …

Via il gergo e i paroloni: a Finanza World si parla
solo la lingua per chi vuole sapere e capire. E guadagnare.

Perche’ se non capite vuol dire che vi stanno fregando.

Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carla’
f.carla@finanzaworld.it

 



© FinanzaWorld - Tutti i diritti riservati/All rights reserved Partita IVA:04401280757 - Finanza World e' una testata giornalistica fondata e Diretta da Francesco Carla'


Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: