di Francesco Carlà

Il tempo negli investimenti

del 13/05/2021 di Francesco Carlà
I genitori che vogliono risparmiare per creare un programma di investimenti per i figli, devono prima di tutto farsi subito questa domanda: quanto conta il tempo?
 
Tanto. Ve lo spiego subito con un esempio pratico. Naturalmente e' solo un esempio.

Due fratelli sono nati a dieci anni di distanza uno dall'altro, li chiameremo Francesco e Antonio.

Il padre, dopo aver risparmiato, comincia ad investire quando Francesco nasce e Antonio ha gia' dieci anni.

Per i due fratelli fa lo stesso identico investimento (un mix di 70% azioni e 30% obbligazioni), parte lo stesso giorno, con uguale rendimento medio (8% annuo), e un capitale identico di 50.000 euro a testa.

Obiettivo: continuare ad investire per i due figli, fino a quando entrambi abbiano compiuto 30 anni.

Ogni anno aggiungera' altri 5.000 euro di risparmio agli investimenti in corso.

Alla fine Francesco sara' molto piu' ricco di Antonio.

I risparmi destinati ad Antonio saranno diventati 480.162 euro, mentre i 50.000 euro di Francesco, il giorno del suo trentesimo compleanno, saranno lievitati fino a quota 1.114.862.

Molto piu' del doppio. E questo solo grazie al tempo, ai dieci anni in piu' che i risparmi, e gli investimenti, per Francesco avranno avuto per crescere rispetto a quelli destinati ad Antonio.

Ecco allora la regola del tempo: cominciate prima possibile a risparmiare e ad investire.

Per voi e per i vostri figli.




Chi e' Francesco Carla'

Segnala questo articolo ad un amico

Scrivi a Francesco Carla'


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: