Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in obbligazioni


Si chiude l'era Draghi alla BCE

del 25/10/2019
di FinanzaWorld staff
Ieri, con l'ultimo Consiglio Direttivo presieduto, si è conclusa l'era di Mario Draghi alla guida della BCE.

Un'era dove non sono mancate le polemiche, soprattutto da parte dei "falchi" tedeschi e dei Paesi del Nord in genere.

Detto questo, però, non c'è dubbio che Draghi abbia svolto un lavoro davvero notevole. Non a caso quasi tutta la stampa e i commentatori lo descrivono come colui che ha salvato l'euro.

In effetti il suo mandato non è stato dei più semplici.

Arrivato alla BCE nel novembre 2011, si è trovato subito davanti alla crisi dei debiti sovrani europei, con i problemi della Grecia, della Spagna, del Portogallo e dell'Italia.

Draghi ha affrontato questi problemi in modo piuttosto risoluto.

Quantitative easing, LTRO, tassi ai minimi e altri interventi di politica monetaria espansiva hanno tenuto a galla il sistema bancario europeo e l'area euro in genere.

Draghi non ha avuto timore a mandare i tassi in negativo, così come ha più volte detto che persino il Patto di Stabilità può essere messo in discussione.

Per noi investitori l'era Draghi è stata piuttosto positiva.

Sul fronte obbligazionario è vero che i tassi sono stati mandati sotto zero, quindi negli ultimi anni è diventato sempre più difficile trovare buoni rendimenti sulle obbligazioni a basso rischio. Però è anche vero che abbiamo goduto di ottime plusvalenze sui titoli di stato grazie alla riduzione dei tassi che ha fatto salire i prezzi.

Per quanto riguarda l'azionario, invece, i bassi tassi hanno spinto i profitti societari e i multipli e i titoli hanno avuto dei rialzi davvero interessanti, grazie anche alla sostegno proveniente dal buon andamento dei mercati americani. Duranti questi otto anni, complessivamente, il mercato azionario europeo è cresciuto quasi del 60%, a cui si aggiungono i dividendi.

Quindi archiviamo il periodo di Draghi come uno dei migliori almeno per i mercati finanziari. Vedremo ora se il nuovo Presidente sarà all'altezza del predecessore.


IMPORTANTE: se non l'avete già fatto, per Diversificare bene,
Risparmiare molto e Correre la Maratona Totale di Fw con FC,
vi consiglio di valutare i nostri PACCHETTI MARATONA.

I PACCHETTI MARATONA mettono insieme tutti i Premium
di cui avete bisogno (Normali o Super) e vi permettono
di sincronizzare gli Abbonamenti e Risparmiare denaro.

Un gran percentuale di voi è già passata ai PACCHETTI MARATONA.

Per avere tutte le info e l'OFFERTA RISERVATA SOLO
agli abbonati Premium di FinanzaWorld basta scrivere a:
premium@finanzaworld.it</a




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: