Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni


Landi Renzo, la crisi è definitivamente alle spalle?

del 29/05/2019
di FinanzaWorld staff
Landi Renzo è una delle principali società italiane e mondiali nel settore delle alimentazioni a metano e GPL.

Secondo alcune stime, l'azienda controlla oltre il 30% del suo mercato a livello mondiale ed è leader assoluto in Italia.

La storia del gruppo risale a metà anni '50, quando Renzo Landi fonda un'azienda produttrice di miscelatori specifici.

L'azienda inizia le esportazioni in Europa già da metà anni '60.

A partire dagli anni '80 subentrano i figli di Renzo Landi e prosegue lo sviluppo internazionale che arriva poi fino ai nostri giorni.

La crescita avviene per lo piu' per linee interne con l'apertura di filiali e stabilimenti produttivi, ma non vengono disdegnate delle acquisizioni selettive e strategiche.

Nell'ultimo decennio vengono conquistati nuovi importanti mercati. Nel 2003, infatti, viene aperta la filiale in Brasile, nel 2005 in Cina, nel 2006 in Pakistan e nel 2007 in Iran. Negli anni più recenti è stata costituita la filiale in Argentina.

Si amplia anche la gamma produttiva con l'acquisizione, nel 2012, della SAFE S.p.A., che si caratterizza per un notevole know how per la produzione delle stazioni di servizio metano.

La società, comunque, viene da un decennio molto difficile. Nel 2010, infatti, fu toccato il picco di fatturato e di utili e in Borsa il titolo quotava quasi 3,9 euro, mentre oggi siamo a 1,18 euro dopo un minimo di 0,27 euro a fine 2016.

Quali sono stati i motivi di questa difficoltà? Beh, da un lato il management ha fatto presente come gli incentivi alle alimentazioni a GPL e metano abbiano prima gonfiato il mercato e poi, una volta venuti meno, lo hanno sgonfiato. Questo per quanto riguarda l'Italia.

Ma sicuramente l'elemento più importante è stato il calo del prezzo del petrolio, che quotava quasi 140 dollari a metà 2008 e pur con molta volatilità era ancora intorno ai 110 dollari a fine 2013.

Da allora è iniziata una spirale ribassista per il greggio, che lo ha portato fin sotto i 30 dollari ad inizio 2016 per poi stabilizzarsi nel range 65-80 dollari negli ultimi due anni.

Chiaramente, con il calo del greggio anche il prezzo dei carburanti si è calmierato e da lì anche la domanda di alimentazioni alternative più economiche.

Ora il management sta implementando un nuovo piano industriale che ha riportato la società in utile negli anni 2017 e 2018.

La crisi è finita? Vedremo. Ma sicuramente la società merita di essere seguite perché potrebbe essere un caso importante di turnaround.

IMPORTANTE: se non l'avete già fatto, per Diversificare bene,
Risparmiare molto e Correre la Maratona Totale di Fw con FC,
vi consiglio di valutare i nostri PACCHETTI MARATONA.

I PACCHETTI MARATONA mettono insieme tutti i Premium
di cui avete bisogno (Normali o Super) e vi permettono
di sincronizzare gli Abbonamenti e Risparmiare denaro.

Un gran percentuale di voi è già passata ai PACCHETTI MARATONA.

Per avere tutte le info e l'OFFERTA RISERVATA SOLO
agli abbonati Premium di FinanzaWorld basta scrivere a:
premium@finanzaworld.it




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: