Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di Francesco CarlĂ 
Archivio Ultimo articolo Scopri la newsletter sulla finanza e sui mercati

9 buone abitudini, 13 milioni di euro - 2019 (parte prima)

del 3/12/2018
di Francesco CarlĂ 
Quasi 12 anni fa ho scritto questo veloce eBook per aiutare tutti i principianti dell'investimento a diventare Investitori Intelligenti e Maratoneti.

Cioè persone che non cadono nelle trappole della finanza barbara e vogliono conquistare la felicità finanziaria.

Rileggendolo dopo tutti questi anni ho pensato subito due cose:

La prima: contiene tutto quello che serve per cominciare e continuare;
La seconda: voglio aggiungere dati aggiornati e alcune riflessioni.

E poi la terza: voglio chiedere a tutti i Fwiani che leggono da tanti anni la mia newslettera settimanale "Affari nostri", di girare proprio questa nuova versione di "9 buone abitudini, 13 milioni di euro" a tutti i loro buoni amici e parenti per far loro il migliore dei possibili regali di Natale.

E magari far loro venire la voglia di passare una mezzoretta con me cliccando qui:

francescocarla.it/meeting

I bibliofili digitali trovano qui la prima edizione del febbraio 2007: https://www.finanzaworld.it/content/read/6325/9-buone-abitudini-13-milioni-di-euro

Buona lettura e buone 9 abitudini (e 13 milioni di euro) -ò-


***9 buone abitudini, 13 milioni di euro - 2019***

-Introduzione

Bastano 9 buone Abitudini per trasformare 5000 euro in più di 13 milioni.

Certi segreti sono ben custoditi non per caso.

I ricchi sono ricchi perchè sanno investire, sanno come si fa a far lavorare il denaro.
Conoscete quel popolare e sempre verissimo detto che recita più o meno:

"I soldi fanno soldi e i debiti fanno debiti"?

Vi viene il mal di testa quando si parla di economia e di investimenti? Pensate di non essere all'altezza di muovervi bene in questo campo? Vi hanno sempre fatto credere che la Borsa sia una faccenda per esperti?

Sto per farvi cambiare idea, per sempre.

Ho intenzione di rivelarvi i 'segreti' del denaro, e scoprirete che sono molto più 'terra terra' e assai meno misteriosi di quanto avreste mai potuto pensare. In più sto per spiegarvi come trasformare 5000 euro di risparmi in oltre 13 milioni di euro. 13.000.000 di euro.

Cominciamo.

L'obiettivo di questo minilibro digitale è molto semplice: raccontare con il linguaggio più normale e accessibile a tutti, quali sono i passaggi più importanti per trasformare una persona qualunque in un buon Investitore.

Un InvestitoreIntelligente.


La questione del linguaggio è essenziale.
Quando ho chiamato, nel 1999, FinanzaWorld 'La comunità della Finanza Democratica', ero già più che convinto che la chiave della democratizzazione della finanza risiedesse proprio nel linguaggio, che deve essere comprensibile a tutti, perchè le cose di cui si parla interessano tutti.

E non solo una elite di privilegiati ed iniziati oltretutto quasi sempre già molto ricchi.

Adesso prendete in mano il vostro denaro.

Questa è la regola numero uno. Non delegate più la gestione dei vostri soldi per timore che sia troppo difficile occuparvene personalmente.

Non solo non è difficile, ma anzi è semplice ed incredibilmente meno costoso, e più efficace che lasciarlo fare ai cosiddetti 'esperti'.

Fra poco saprete come.

Ora cominciamo davvero, e tutte le volte che volete potrete scrivermi per comunicare con me, usando f.carla@finanzaworld.it


La ricchezza è una questione di buone abitudini:

*Le 9 buone Abitudini dell'InvestitoreIntelligente

-Prendete in mano il vostro denaro
-Risparmiate ed investite automaticamente
-Usate Internet per investire e investite in buoni business non in titoli
-Investite in Azioni, Obbligazioni, ETF e non dimenticate il Cash
-Usate Internet per tenervi aggiornati
-Investite in Italia e in Europa
-Investite a Wall Street
-Investite nel Mondo
-Usate bene il Tempo e il Metodo negli investimenti

Cominciamo subito con la prima buona Abitudine:

1 Prendete in mano il vostro denaro

La prima Abitudine che dovete prendere è così banale e semplice che, ogni volta, mi sembra incredibile che per tanti sia così difficile acquisirla per sempre:

*Prendete il controllo del vostro denaro.

Moltissime persone hanno una grande capacità di lavoro, e di guadagno, ma sembra quasi che, una volta incassato, il denaro sfugga al loro controllo. Non riescono più a pensarci, non sanno più prendersene cura, non riescono a risparmiarlo e, cosa ancora più importante, non sanno mettere il denaro al lavoro e quindi non possono farlo produrre e moltiplicare.

Prendete in mano il vostro denaro e fatelo vivere.

Questa difficoltà a controllare i propri soldi, può darsi che abbia a che fare con l'immagine demoniaca del denaro: il denaro come fonte di tutte le disgrazie, i soldi che non darebbero la felicità alle persone.

Invece Gesù stesso usò i Talenti e le Mine, denaro, come modello per due sue parabole.

L'idea era semplice ed efficace in entrambi i casi: il denaro che non viene risparmiato ed investito bene non dà frutto.

E' solo consumo sciocco e finanza barbarica.

Traduzione per noi:

Spendere tutti i soldi che guadagniamo (o, peggio, contrarre anche debiti per consumare di più e spesso inutilmente) è un sistema sicuro per non aver denaro da investire e quindi dover sempre lavorare
per vivere.

Tenere tutti i soldi che guadagniamo in un conto bancario, oppure in investimenti che non controlliamo e non capiamo, (fondi di investimento gestiti o peggio), è un sistema quasi sicuro per non farli fruttare
perchè l'aumento dei prezzi (inflazione), e le spese (commissioni etc) per le gestioni altrui, ci mangeranno gran parte o tutto il valore del nostro denaro.

Ed ecco il primo 'segreto':

Imparare ad investire, a controllare davvero il nostro denaro e farlo lavorare al nostro , è un sistema sicuro per vivere meglio, lavorare meno e scoprire che il denaro può dare la felicità.

Se siamo noi a controllarlo e non viceversa.

Nelle prossime 8 buone Abitudini dell'Investitore Intelligente imparerete, naturalmente, a prendere in mano il vostro denaro e il vostro destino finanziario.

Siamo alla numero:
2 Risparmiate ed investite per abitudine

*Non cercate di risparmiare 'quello che potete'.

Siamo sempre bombardati di 'occasioni' e 'promozioni'. Tutti mirano al nostro denaro.
L'unico modo per salvarlo è risparmiare ed investire per abitudine, in modo naturale.

Aprite un conto corrente di quelli a zero spese o quasi, un conto corrente on line che tutte le banche ormai prevedono, e fatevi dare il massimo interesse possibile. Per sapere qual è paragonatelo all'interesse attivo dei migliori conti deposito.

Assicuratevi che vi dia anche la possibilità di investire on line con commissioni dell'ordine dei 5/10 euro (o non molto di più) per operazione.

Sia per le azioni che per le obbligazioni e gli etf.

Adesso avete un conto Internet, a zero spese (o quasi) e ad alto interesse sui depositi.

Fate accreditare su questo conto, automaticamente, almeno il 15/20% del vostro guadagno netto mensile.
Ogni mese, per abitudine, senza colpo ferire.

Almeno il 15/20%, ma se potete anche di più.

Con questo sistema, finalmente, scoprirete, mese dopo mese, di riuscire a mettere via davvero un bel po' di soldi. Sapete perchè ci riuscite dopo tanti anni di inutili tentativi di risparmio?
 
Perchè state usando la prima regola dei ricchi: "Prima paga te stesso!"

E sapete quanti soldi riuscirete a mettere via con questo sistema, anche se, giusto per fare un esempio, guadagnate 2.000 euro al mese?

Se siete in grado di risparmiare per abitudine, magari grazie ai due stipendi di una coppia italiana, 400 euro al mese di media per i prossimi 30 anni, facendoli crescere con un interesse medio del 4% (usando per le esempio delle obbligazioni di cui parleremo fra poco), avrete risparmiato, automaticamente, quasi 280.000 euro.

*Ma non finisce qui: non dovete solo risparmiare per abitudine, ma, come fanno i ricchi, dovete anche investire per abitudine.

Per questo, investendo quegli stessi soldi che prima avete solo 'risparmiato', il 4% di interesse (medio) di cui sopra può diventare il 10%, che è la media dell'interesse delle Borse globali negli ultimi trenta anni.

*Imparando ad investire i vostri 'piccoli' risparmi nelle Borse globali, i vostri 280.000 euro diventano oltre 870.000 euro, nello stesso tempo, cioè in 30 anni.

Quella che noi chiamiamo la Maratona.

Continuando a leggere, imparerete le altre 7 Abitudini dell'InvestitoreIntelligente e anche come organizzare i vostri investimenti in modo semi-automatico ed equilibrato, aiutati dai Premium Indipendenti che trovate sul nostro sito a www.finanzaworld.it


Vi viene in mente la parabola dei Talenti?

Capite adesso quanto è benefica l'abitudine di risparmiare ed investire naturalmente?

Andiamo avanti e passiamo alla buona Abitudine numero:

*3 Usate Internet per investire

Internet ha cambiato davvero la vita di tanta gente.

La rete ha anche contribuito a rendere più democratica la finanza, abbattendo in modo drammatico i costi delle commissioni per acquistare prodotti finanziari direttamente, (azioni, obbligazioni, ETF, vi spiegherò più avanti cosa sono) e permettendo a tutti di avere quelle informazioni importanti e aggiornate che prima erano riservate solo agli 'addetti ai lavori'.

*Per questo è decisivo usare Internet per investire.

Il conto bancario on line può e deve essere usato per investire.

Comprare azioni, obbligazioni ed ETF on line, significa pagare meno, spesso molto meno, della metà delle commissioni che si pagano in banca.

Circa 5/10 euro per operazione, comunque non molto di più.

E pagare poche commissioni, le minime possibili, è essenziale e fa una bella differenza.

Ma usare Internet per investire non fa solo risparmiare sulle commissioni, che già non è affatto poco.
Serve anche ad aiutarvi ad avere, in ogni momento, sotto controllo i vostri investimenti, senza dover andare fisicamente in agenzia e perdere tempo.

Senza rischiare di essere influenzati dalla banca.

Tutti i vostri ordini e il vostro portafoglio sono sempre on line, 24 ore su 24, e potete consultarli e modificarli anche se siete chissà dove nel mondo.

Quindi non dimenticate la buona Abitudine numero 3:
Usate Internet per investire.

Ma adesso forse è il caso di ripetere tutte insieme le 9 buone Abitudini dell'InvestitoreIntelligente:

-Prendete in mano il vostro denaro
-Risparmiate ed investite automaticamente
-Usate Internet per investire e investite in buoni business non in titoli
-Investite in Azioni, Obbligazioni, ETF e non dimenticate il Cash
-Usate Internet per tenervi aggiornati
-Investite in Italia e in Europa
-Investite a Wall Street
-Investite nel Mondo
-Usate bene il Tempo e il Metodo negli investimenti

E adesso cerchiamo di capire bene gli strumenti finanziari di investimento, nel modo più semplice e preciso:

4 Cosa sono davvero (e a cosa servono) le Azioni, Obbligazioni e gli ETF

*LE AZIONI

Cosa sono le Azioni? Le azioni sono titoli che rappresentano una percentuale della proprietà di un'azienda, di una società per azioni.

Essere azionisti di una società, vuol dire avere diritto ad una quota degli utili della stessa se vengono distribuiti (dividendi) e anche se non vengono immediatamente distribuiti (utili ritenuti), ed avere diritto ad una percentuale della somma ricavata in caso di vendita della società.

Per esempio:

Se possediamo 1000 azioni di un'azienda che ne ha 100.000, siamo proprietari dell'1% delle azioni di quella società. Se l'azienda verrà venduta ad un milione di euro, ci spetteranno 10.000 euro.

Essere azionisti di una società quotata in una Borsa, significa poter vendere le nostre azioni in qualunque momento, ricavando un altro profitto se le azioni saranno salite dal momento in cui le abbiamo acquistate, o una perdita nel caso contrario.


*LE OBBLIGAZIONI

Le obbligazioni, anche dette Bond, sono invece titoli che rappresentano una parte del debito di una società.

Quasi tutte le aziende di una certa dimensione contraggono debiti per crescere e investire nel proprio business. Il debito delle aziende viene organizzato e venduto sul mercato, con attaccato un cartellino chiamato rating.

Il rating è il voto che società specializzate come Standard & Poors, Moody's e Fitch, danno al debito delle aziende. Più alto il voto più basso l'interesse perchè minore è considerato il rischio che l'azienda non sia in grado di restituire il prestito.

Non è sempre vero e questo ci dà delle opportunità.

Più basso il voto più alto l'interesse a compensare il rischio che la società non sia in grado di far fronte alla propria obbligazione.

Obbligazione sta proprio per 'obbligo' di restituire, alla scadenza prevista, il vostro denaro avendo, strada facendo, pagato l'interesse pattuito con rate variabili chiamate cedole.

Per il nostro incomodo.


*GLI ETF

Gli Exchange Traded Funds (ETF) sono uno strumento di investimento relativamente nuovo, a FinanzaWorld siamo stati i primi in Italia a descriverlo ed usarlo nel nostro Premium "Investitore Intelligente ETF & Global (dal 2004).

Somigliano ai fondi di investimento, ma hanno alcune caratteristiche speciali e molto importanti:

1 Hanno costi di gestione molto più bassi rispetto ai normali fondi di investimento;

2 Possono essere comprati e venduti in qualunque momento, visto che sono quotati come le azioni;

3 Hanno commissioni di acquisto e vendita molto basse, simili a quelle delle azioni, se comprati su Internet.

Vengono quotati nuovi ETF praticamente ogni giorno e ormai permettono di investire in qualsiasi cosa: settori industriali (energia, finanza, alimentazione, etc etc) o aree geografiche (Italia, Europa, America, Paesi emergenti, America Latina etc etc). Ma anche direttamente in metalli preziosi come l'oro e l'argento o in materie prime come l'acciaio e il rame.

Azioni, Obbligazioni ed ETF sono strumenti di investimento diversi, ma dovrebbero essere tutti e tre presenti nel portafoglio di un InvestitoreIntelligente. In che dosi?

Dipende dall'età e dalla psicologia personale.

Che tipo di Investitore siete? Ecco una tabella semplice semplice (solo orientativa e necessariamente generica ed impersonale):

1 Psicologia ansiosa oppure età oltre i 70 anni: cash/monetario (20%), obblig/reddito fisso (50%), azioni ed etf (30%)

2 Psicologia tranquilla oppure età dai 50 ai 69 anni: cash/monetario (15%), obblig/reddito fisso (40%), azioni ed etf (45%)

3 Psicologia aggressiva oppure età dai 20 ai 49 anni: cash/monetario 5%, obblig/reddito fisso 30%, azioni ed etf 65%

Si tratta di indicazioni generali ed utili.

Cash/monetario, significa anche tenere i soldi all'interno di quel conto Internet a basso costo ed alto interesse di cui abbiamo parlato, senza effettuare nessun investimento.

Una  buona dose di liquidità, tale da rendervi tranquilli per le spese prevedibili e per una corretta dose di quelle imprevedibili, è sempre necessaria.


Abbiamo già imparato un sacco di cose:

-A prendere in mano il nostro denaro;
-A risparmiare ed investire automaticamente;
-Ad usare Internet per investire;
-Sappiamo cosa sono le Azioni, le Obbligazioni e gli ETF.

Nella seconda parte, fra una settimana esatta vi svelerò il "segreto" per trasformare, con le 9 buone abitudini, 5000 euro in 13 milioni e rotti ... -ò-


Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carlà
f.carla@finanzaworld.it


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.
Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis:

"In Borsa con Carla'"
"FC Small Caps"
"In Borsa In Italia"
"In Borsa In Europa"
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: