Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni


Danieli, acciai speciali ed automazione per tornare a crescere

del 3/10/2018
di FinanzaWorld staff
Danieli è uno dei leader internazionali nella fornitura di impianti e macchinari per l'industria siderurgica, con leadership in molti sotto-segmenti come il minimills, rolling plant, iron ore e molti altri.

L'azienda è stata fondata a Brescia nel 1914 dai fratelli Mario e Timo Danieli con il nome di Angelini Steelworks, trasferendosi poi, a partire dal 1929, a Buttrio in provincia di Udine.

Nel 1955 l'intero business familiare fu preso in mano da Luigi Danieli e negli anni successivi iniziò una forte fase di sviluppo. Gli ordini per i propri impianti siderurgici iniziarono ad arrivare, oltre che dall'Italia, anche da Germania, Spagna e poi USA, Estremo Oriente e persino dall'Unione Sovietica e dai paesi del relativo blocco politico.

Nel corso degli anni l'espansione è continuata anche con diverse acquisizioni.

Attualmente la società vive comunque una fase di stagnazione di ricavi e profitti.

L'ultimo esercizio chiuso al 30 giugno si è chiuso con ricavi a 2,7 miliardi, in aumento rispetto al 2017 ma sotto i livelli del 2013 e 2014.

Ugualmente, i profitti sono in discesa rispetto al recente passato. L'utile per azione del 2018 è stato pari a 0,887 euro, mentre nel 2013 era stato addirittura 2,23 euro e nel 2014 2,102 euro.

Insomma, oggi la società ha margini di profitto inferiori rispetto a qualche anno fa e questa è una delle principali minacce per un investitore.

Anche perché il valore azionario di Danieli ha sostanzialmente rispecchiato questa situazione, dato che il titolo in Borsa è sì vicino ai massimi storici, ma è praticamente sugli stessi livelli del 2010, cioè di ben 8 anni fa.

Detto questo, l'azienda ha una buona situazione finanziaria, con importante disponibilità liquida, quindi ha tutte le risorse per poter intraprendere di nuovo una fase di espansione del business. Il gruppo attualmente sta aumentando la sua concentrazione nel comparto degli acciai speciali, oltre che sulla realizzazione di impianti sempre più automatizzati. Vedremo se questa strada pagherà dal punto di vista economico.


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.

Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis e vedere tutti
i nostri titoli in pfolio che stanno facendo molto meglio degli Indici dal 2004. Potrete anche accedere all'intero archivio e al famoso Metodo di Francesco Carlà (che potrete tenere per voi in ogni caso):

"In Borsa con Carla'" (Wall Street)
"FC Small Caps" (Wall Street)
"In Borsa In Italia" (Azionario Italia)
"In Borsa In Europa" (Azionario Europa)
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"

I links relativi li trovi qui:

https://www.finanzaworld.it/statico/page/1/premium




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: