Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di Francesco CarlĂ 
Archivio Ultimo articolo Scopri la newsletter sulla finanza e sui mercati

La sveglia dei miliardari

del 7/08/2017
di Francesco CarlĂ 
L'argomento di questa settimana ha poco
a che fare con un periodo di vacanze,
dove riposo e relax dovrebbero trionfare.

Ma mi è sembrato molto interessante.

Da qualche parte ho letto, con un
malcelato orrore, a che ora si sveglia
(regolarmente) Tim Cook, il successore
di Steve Jobs alla guida di Apple.

Tenetevi forte: alle quattro meno un quarto.

Non è l'unico. A Silicon Valley svegliarsi
molto molto presto è praticamente una
mania. Da sempre. Ricordo molto bene, quando
ho vissuto lì nel 1991, che San Francisco era
quasi sempre deserta, durante la settimana,
già dopo le 19.

Ma non si svegliano presto solo in America.

Richard Branson, il miliardario inglese
della Virgin, si alza alle 5am. E anche
Paul Smith, il famoso stilista, lascia
la sua casa di Londra (in bicicletta)
che non sono ancora le sei.

Dormire poco è una cosa che molte persone
di successo hanno in comune.

Giulio Andreotti, anche per colpa di una
emicrania leggendaria, dormiva massimo
4 ore ogni notte. Riposavano poco anche
Leonardo da Vinci, Margaret Thatcher,
Benjamin Franklin e Thomas Jefferson.

Massimo 5 ore per notte.

Cosa che faceva pure Berlusconi. Tutti questi
personaggi famosi assicuravano di funzionare
bene anche dormendo poco o pochissimo.

Risparmiare 3 o 4 ore ogni 24 offre un
vantaggio competitivo sul resto del genere
umano non esattamente trascurabile.

Calcolando una cinquantina d'anni medi
di vita attiva e significativa, stiamo
parlando di quasi 64.000 ore in più.

Pensate a cosa fosse in grado di architettare
uno come Leonardo da Vinci con tutto quel tempo!

Ma ci sono anche le voci in dissenso.

Sempre per stare sui personaggi famosi
della tecnologia, Mark Zuckerberg arrivava
in ufficio alle 10,30.

Elon Musk non si sveglia mai prima delle 7am
e, cosa davvero interessante, Warren Buffett
ha sempre dormito 8 ore per notte.

Anche se si sveglia alle sei e mezza.

Magari, a questo punto, qualcuno di voi (qualcuna)
ha la curiosità di conoscere le mie abitudini.
Fino ad una decina di anni fa dormivo massimo
4 o 5 ore per notte e, anche per colpa dei Mercati,
non andavo a letto mai prima delle 2am.

Adesso dormo 6 o 7 ore e sono diventato come Cenerentola:
poco prima di mezzanotte il Kindle si spegne.


Tre domande per voi:

La prima: conta di più dormire poco o svegliarsi presto?
La seconda: è più importante usare bene il tempo o averne di più?

E finalmente la terza: voi a che ora vi svegliate?


Un caro saluto a tutti,

Vs. Francesco Carlà
f.carla@finanzaworld.it


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona
dell'Investimento.
Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis:

"In Borsa con Carla'"
"FC Small Caps"
"In Borsa In Italia"
"In Borsa In Europa"
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: