Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni USA


Boston Beer, risultati economici in calo per questo produttore di nicchia

del 9/06/2017
di FinanzaWorld staff
Boston Beer è il principale
produttore di birra artigianale
degli USA.

Quello della birra artigianale è
un settore molto interessante. Infatti,
mentre il consumo di birra a livello
mondiale si mantiene si' molto elevato
ma comunque stazionario o in lieve calo,
al suo interno il comparto delle birre
artigianali sta crescendo molto.

Boston Beer ha sicuramente capitalizzato
bene questo trend, tanto da diventare
il principale operatore USA.


Il marchio prodotto da Boston Beer è
Samuel Adams e le birre vengono
vendute in tutto il Nord e Sud America,
in Oceania e in Europa.

Oltre al brand Samuel Adams, birra prodotta
in circa 60 diverse versioni, Boston Beer
ha anche altri marchi nel settore beverage.

Tra questi, abbiamo Angry Orchard che produce
diversi tipi di sidro e Twisted Tea, che
produce diversi tipi di tè e limonate.

La società è sicuramente interessante come
business, ma nell'ultimo anno i risultati
economici non sono stati particolarmente
positivi.

Infatti, dopo anni di crescita continua di
ricavi ed utili c'è stata un'inversione di
tendenza.

I ricavi sono passati da 960 milioni di
dollari nel 2015 a 906 milioni nel 2016
e questo ha portato anche ad un calo
dell'utile operativo e dell'utile netto.

L'utile per azione 2016 è stato pari a 6,766
dollari, contro i 7,272 dollari del 2015.

Il 2017 per ora non sembra evidenziare un
cambio di tendenza, con ricavi ed utili ancora
in leggera discesa.

Nel complesso, quindi, abbiamo di fronte una
società interessante, ma da seguire attentamente
perché il business sembra ristagnare un po'
e questo non è sicuramente positivo per una
società che fino a ieri era un'ottima growth stock.

***********************************
MINI-CORSO GRATUITO IN PROMOZIONE:
IL MEETING con FRANCESCO CARLA'
30 Minuti con il prof. Carlà e i suoi esempi pratici,
per capire cos'è e come funziona la Finanza Democratica
e perchè ha fatto +240% dal gennaio 2004 (Indice +97%).
http://www.francescocarla.it/meeting/
Iscriviti gratuitamente inserendo la tua email
o accedi subito con Facebook
****************************************




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: