Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni


Nice, crescono i ricavi, ma i profitti stentano ancora

dell' 1/03/2017
di FinanzaWorld staff
Nice uno dei principali operatori a livello
internazionale nel settore dell'automazione
per la casa, un settore sicuramente in forte
crescita.

La societa' e' stata fondata ad inizio anni '90
come azienda di prodotti di elettronica e
presto si e' dedicata all'automazione
per la casa, sia tramite sviluppo di competenze
interne, sia tramite acquisizioni.

L'espansione internazionale è stata una priorità
per il management fin dall'inizio, con apertura di
filiali in Francia e nell'Europa dell'Est. Proprio
nell'Est Europa, Nice diventa presto leader del mercato.

Gli anni 2000 sono particolarmente importanti.

Ad inizio decennio il gruppo ha gia' raddoppiato
le proprie dimensioni iniziali e si espande fuori
dall'Europa. Negli ultimi dieci anni sono
state infatti aperte filiali in Cina, USA, Turchia
e Sud Africa e nel 2006 e' arrivata la quotazione
in Borsa. Infine, nel 2008 e 2009 si presenta
sul mercato russo e in Medio Oriente.

Le linee di prodotto del gruppo spaziano dai
sistemi di automazione per cancelli a quelli per
porte e garage, dai sistemi per tende, tapparelle
e solar screen ai sistemi di allarme wireless e
poi, ancora, barriere stradali e sistemi di comando.


Ma a livello di risultati economici, quale è la
situazione di Nice?

Dal 2012 ad oggi il gruppo ha avuto dei fatturati
un po' irregolari, con una discesa nel 2013 seguita
poi da una ripresa nel 2014 e 2015. Proprio nel 2015
l'azienda è tornata ad un livello di ricavi sopra
quello del 2012.

Sono invece calati i margini, con l'EBITDA che nel2015
si è attestato a poco più di 46 milioni di euro, contro
i 53,6 milioni del 2012. L'utile netto, nel periodo, si
è quasi dimezzato.

Nei primi mesi del 2016 i ricavi sono cresciuti
del 7,3% e anche l'EBITDA è salito un po' (+2%).
Cala ancora, invece, l'utile netto, a causa di
ammortamenti più elevati.

Complessivamente, la società è senza dubbio interessante
ma mentre i ricavi crescono la società non riesce a far ripartire
i profitti. Nel 2016 sembra che la situazione sia in miglioramento,
ma ancora il ritorno ai livelli di qualche anno fa è molto
lontanto.

Può quindi essere interessante tenere sotto controllo l'azienda
e vedere se riuscirà a completare il recupero della marginalità
e dei profitti.

-----------------------------------------------

Quasi tutta la mia esperienza di un trentennio è in:

"Comincia ad Investire con Carlà"

Il libro/corso in 25 capitoli che (parola mia) è
in grado di portarvi (anche da zero) a sapere tutto
quello che ho imparato io (in più di 30 anni
di teoria e pratica) su come s'investe intelligente.

Quindi è perfetto anche per i vostri figli a cui
volete trasmettere un'adeguata cultura finanziaria,
senza la quale sarebbero sempre alla mercè della
finanza barbara che abbiamo combattuto dal 1999 a Fw.

Basta cliccare qui per avere l'offerta in prelazione:
https://www.finanzaworld.it/product/view/4605e41c32c5734116561c5ebf716cb128d




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: