Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di Francesco Carlà
Archivio Ultimo articolo

Scopri la newsletter sulla finanza e sui mercati


Cosa sono e come funzionano i titoli di Stato

del 30/11/2014
di Francesco Carlà
Cosa sono i titoli di Stato,
quante varianti ne esistono,
che genere di obbligazioni sono
e come funzionano?

Con i titoli di Stato i Governi si fanno
finanziare dai cittadini e dai mercati e provvedono,
come si dice, al del debito pubblico.

In parole povere pagano gli interessi sui
debiti storici contratti e sui deficit di bilancio.

Un tema quanto mai d'attualita' in questo periodo.

Esistono: Bot (durata 3, 6, 12 mesi senza cedola);
Ctz (titoli senza cedola con interessi tutti alla
scadenza e durata di due anni);
Btp (con cedola fissa semestrale e durata di
3, 5, 10, 15 e 30 anni).

Poi ci sono i Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all'
inflazione europea (BTP-Euro-I): titoli della
durata di 5 e 10 anni, nei quali sia il capitale
rimborsato a scadenza, sia le cedole semestrali
sono rivalutate in base all'andamento dell'
inflazione europea, misurato dall'Indice Armonizzato
dei Prezzi al Consumo (IAPC) nella Zona euro con
esclusione del tabacco, calcolato mensilmente
da Eurostat. Questi titoli offrono una
protezione contro l'aumento dei prezzi in Europa.

Sono stati emessi anche BTP-Euro-I con durate di 15
e 30 anni.

Esistono anche i Certificati di Credito del Tesoro
(CCT): titoli della durata di 7 anni e cedole variabili
semestrali, legate al rendimento dei BOT a 6 mesi
più una maggiorazione.

Dall'estate 2010 il Tesoro ha cominciato ad emettere
una nuova classe di titoli a cedola variabile
sostituendo i vecchi CCT: i CCTeu, collegati al
tasso Euribor invece che al tasso BOT 6mesi.

Infine ci sono i Boc, Bop e Bor (Buoni Ordinari
Comunali, Buoni Ordinari Provinciali e Buoni
Ordinari Regionali) titoli pubblici per ora,
e forse per fortuna, destinati solo alle grandi
istituzioni finanziarie italiane e straniere.

Ecco come vengono catalogate queste
obbligazioni di Stato:

-Obbligazioni senza cedola o Zero coupon:
Invece di pagare una cedola periodica, danno
un rendimento calcolato come la differenza
tra il prezzo di acquisto del titolo e il
prezzo di rimborso dello stesso.
I piu' famosi sono i Bot e i Ctz.
 
-Obbligazioni a tasso fisso:
Pagano una cedola fissa per tutta la durata
del titolo e, alla scadenza del titolo, rimborsano
alla pari il capitale. L'esempio piu' noto sono i Btp.

-Obbligazioni a tasso variabile:
Pagano cedole variabili che risentono di
vari parametri indicati dall'emittente,
per esempio l'andamento dei tassi d'interesse.
I CCTeu sono titoli di Stato con tasso variabile.

Ricordate il mio consiglio? Investite solo e sempre in
quello che capite davvero. Anche quando si tratta di
titoli di Stato.

Francesco Carla'
Presidente
www.finanzaworld.it
f.carla@finanzaworld.it




Chi e' Francesco Carla'

Segnala questo articolo ad un amico

Scrivi a Francesco Carla'


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: