di Francesco Carlà

Cos'è davvero il Rischio

del 2/01/2023 di Francesco Carlà
Ho pensato di tornare su alcune tra le mie continue riflessioni d'investitore e di condividerle con voi per parlarne assieme.

Cumulando le esperienze, le domande e le risposte.

Comincio proprio dall'inizio: quali sono i dubbi e le perplessità che frenano tanta gente nel suo potenziale d'investimento?

I primi due ostacoli secondo me sono questi:

1 Il Rischio;

2 La Difficoltà.

Molte persone con cui ho parlato in tanti anni di esperienza, mi dicono la stessa cosa:

"Investirei, ma ho paura del Rischio di perdere i miei soldi".
Oppure:
"Vorrei investire, ma penso di dovermi affidare ad un gestore perchè non capisco nulla di economia e la finanza è Difficile".

Vediamo insieme queste due paure: cos'è per voi il Rischio e perchè in tanti pensano che investire sia roba per addetti ai lavori?

-La percezione del Rischio

Ci sono quattro tipi di rischio da tenere sempre d'occhio:

1 Il rischio di non investire o non investire bene
2 Il rischio del breve termine
3 Il rischio dell'età
4 Il rischio dei costi e delle commissioni

1 Il rischio di non investire o non investire bene

Se tenete i vostri soldi sotto il cuscino l'inflazione se li mangia. E l'inflazione riparte a sorpresa come in questi ultimi mesi.
Per averne certezza vi basta pensare a quanto costava fare la spesa (e le bollette) 20 o 30 anni fa.

Se tenete i vostri soldi in liquidità l'interesse bassissimo li svaluta.
E questo anche in tempi brevissimi: uno o due anni.

2 Il rischio del breve termine

A breve termine potreste correre rischi legati al cambio o al settore e all'andamento degli indici e dei mercati. Lo sanno bene i traders che infatti perdono sempre. Mentre i Maratoneti dell'investimento, gli investitori a medio e lungo termine (se sanno come si fa), guadagnano sempre.

3 Il rischio dell'età

Se avete oltre 80 anni non dovreste avere più del 20% di azioni in portafoglio. A meno che non siate già pronti (e sarebbe molto meglio) a lasciarle in eredità ai vostri figli e nipoti a cui avete spiegato la Finanza Democratica di FinanzaWorld.

Se invece siete giovani non dovreste avere troppi bond. Anzi: meno possibile.

4 Il rischio dei costi e delle commissioni

Se non prendete in mano il vostro denaro correte il rischio di veder sparire fino all'80% dei vostri profitti nei costi dei fondi. Un rischio che diventa sicurezza se li tenete a lungo termine.

Se fate troppe operazioni di acquisto e vendita, correte il rischio di veder sparire i vostri soldi nelle casse di banche e brokers.

Ma non c'è solo il rischio, c'è anche la Difficoltà:

-La Difficoltà della finanza

Il mondo della finanza è pieno di paroloni e di gergo, di inglese e complicazioni, di matematica e percentuali. La maggior parte di queste difficoltà sono solo apparenti e seminate ad arte per spaventarvi e farvi giungere alla conclusione che è meglio affidare il proprio denaro ad un 'esperto'.

E' un errore molto grave e molto costoso. Oltretutto chi usa Fw da tempo, sa perfettamente che non è affatto vero che l'investimento sia una faccenda per addetti ai lavori.

Basta avere buone abitudini e voglia di prendere in mano il proprio denaro e farlo lavorare per noi.

Secondo i 5 Principi della Finanza Democratica di Fw (sempre gli stessi ed eternamente efficaci dal 1999):

1 Nessuno può e vuole curare il nostro denaro meglio di noi;

2 Imparare ad investire è molto semplice e non serve essere laureati in economia e scienze finanziarie. Basta essere correttamente informati da chi è Strutturalmente Indipendente(*) e non deve vendervi nessun tipo di prodotti finanziari. Basta saper fare addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni, percentuali, e medie;

3 Grazie ad Internet, è facile e costa molto poco investire da soli e senza intermediari. E’ sufficiente aprire un conto bancario on line e le commissioni sono basse e alla portata di tutti gli investitori.

4 Investite solo in quello che capite e conoscete.

5 Non fidatevi di nessuno che vi proponga cose in contrasto con i punti 1, 2, 3 e 4.

(*) Strutturalmente Indipendente è SOLO chi guadagna se guadagnate voi. Non chi guadagna anche quando voi perdete.

Con queste semplici regole gli abbonati Premium di Fw stanno facendo, dal 2004, +595% contro il 260% dell'Indice S&P 500 nello stesso periodo. E va aggiunto anche un +20% del $ contro l'euro.

Ma altrettanto bene stanno facendo gli Investitori italiani di Fw:
IBII (In Borsa in Italia) dal 2006 ad oggi è a quota +813%  mentre l'Indice FTSE MIB di Piazza Affari arranca a quota -33,2%.

Mi piacerebbe molto sapere come la pensate sul Rischio e sulla Difficoltà. Potete farlo anche subito scrivendomi come sempre a f.carla@finanzaworld.it


Un caro saluto e buone Feste a tutti,

Vs. Francesco Carlà
f.carla@finanzaworld.it


Ps.
Ci sono altre due rubriche di Francesco Carlà:

FC Consiglia:  francescocarla.it/fcconsiglia
(Ogni 7 giorni un consiglio sul denaro, un libro e un articolo da non perdere. Più una citazione divertente da un genio del passato.)

Investitori Intelligenti: il nuovo Podcast di FinanzaWorld
https://www.spreaker.com/show/investitori-intelligenti


Cominciate il nuovo anno leggendo la nuova edizione del libro/corso di Francesco Carlà:
"Comincia ad Investire Con Carlà 2023"
E' un vero e proprio vademecum per Investire bene, ideale anche per i figli o i nipoti dei FWiani che vogliono avvicinarsi all'investimento intelligente.

In venticinque capitoli Francesco Carlà vi spiega tutto quello che dovete sapere per operare in Borsa in piena autonomia e diventare dei veri Investitori Intelligenti partendo davvero da zero e senza nessuna complicazione di linguaggio o di altro tipo.

Acquistatelo subito cliccando qui!




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: