Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in obbligazioni


Perché le tensioni commerciali penalizzano le Borse

del 17/05/2019
di FinanzaWorld staff
Nelle ultime settimane i mercati globali hanno registrato la prima, vera correzione di questo 2019.

Nulla di grave, parliamo di ribassi che in USA e in Europa sono stati intorno al 5% dai precedenti massimi, mentre in Asia hanno raggiunto qualche punto in più. E nelle ultime sedute sembra che gli indici siano in recupero. Vedremo.

Comunque, il motivo di queste discese è essenzialmente la tensione commerciale tra USA e Cina e il nuovo aumento dei dazi da parte di Trump.

Ma perché le problematiche commerciali influiscono sulle Borse? In fondo, se ad esempio in America si torna a produrre di più e ci sono limiti all'import, si potrebbe pensare che le aziende americane guadagnino di più.

Vediamo meglio la situazione.

In Borsa, lo sappiamo, alla fine la cosa che veramente conta sono i profitti societari. Se i profitti salgono, allora salgono anche le quotazioni. A dire il vero, contano anche i tassi di interesse, ma questi ora sono stabili e molto bassi, quindi per il momento lasciamoli stare.

Tornando ai profitti, gran parte delle aziende quotate sono oggi delle grandi multinazionali. Non solo vendono in tutto il mondo, ma comprano anche in tutto il mondo.

Ad esempio, Apple realizza una parte rilevante dei suoi smartphone e dei suoi prodotti in Asia o con componentistica asiatica.

Con i dazi, non solo si limitano le opportunità commerciali di vendere i prodotti americani in Cina, ma aumenta anche il costo delle componenti importate. Non sempre queste produzioni possono essere riportate completamente in patria, soprattutto se si è perso il know-how.

Quindi, in prima battuta l'aumento dei dazi significa un rallentamento dei profitti e sicuramente questo non piace alla Borsa.

In questi giorni, come detto, i mercati stanno un po' recuperando. Forse si aspettano che non ci sarà un peggioramento della situazione nei rapporti USA e Cina o, forse, ci si aspetta persino un possibile accordo.

Vedremo. Intanto, però, dobbiamo prendere atto che quese tensioni commerciali non fanno bene alle Borse e questo tema lo dovremo considerare anche in futuro.

IMPORTANTE: se non l'avete già fatto, per Diversificare bene,
Risparmiare molto e Correre la Maratona Totale di Fw con FC,
vi consiglio di valutare i nostri PACCHETTI MARATONA.

I PACCHETTI MARATONA mettono insieme tutti i Premium
di cui avete bisogno (Normali o Super) e vi permettono
di sincronizzare gli Abbonamenti e Risparmiare denaro.

Un gran percentuale di voi è già passata ai PACCHETTI MARATONA.

Per avere tutte le info e l'OFFERTA RISERVATA SOLO
agli abbonati Premium di FinanzaWorld basta scrivere a:
premium@finanzaworld.it




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: