Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni


Basicnet, recupero di redditività e il titolo torna a salire in Borsa

del 14/11/2018
di FinanzaWorld staff
Basicnet è un gruppo industriale con sede a Torino attivo nel settore dell'abbigliamento, delle calzature e degli accessori per lo sport e per il tempo libero che opera tramite i marchi Kappa, Robe di Kappa, Jesus Jeans, Lanzera, K-Way Briko e Superga.

Alcuni di questi marchi hanno alle spalle una lunga storia e sono ben conosciuti al pubblico, in particolare quello italiano.

Il modello di business di Basicnet è però più complesso rispetto alla semplice produzione e vendita di prodotti legati a questi marchi.

Infatti, i vari brand sono in realtà concessi in licenza ad imprenditori terzi che si occupano di queste fasi, compresa la vendita e la gestione commerciale, sia in Italia che all'estero.

L'attività di Basicnet, invece, è quella di supportare questi imprenditori indipendenti con strategie di marketing, comunicazione, approvvigionamento, information technology e, soprattutto, sviluppo dei marchi stessi. Con i suoi "sourcing center", l'azienda presidia ed ottimizza tutte queste fasi. In caso di questa attività, la società percepisce delle commissioni dai diversi licenziatari.

I risultati economici sono molto migliorati in questi anni e sono cresciuti continuanemente fino al 2015, con miglioramento sia dei ricavi, sia dei profitti.

Negli ultimi due esercizi, il 2016 e 2017, la crescita dei ricavi si è fermata e anche gli utili sono scesi rispetto al 2015.

Una cosa che si è riflessa anche sull'andamento in Borsa, con il titolo che dal massimo di fine 2015 è sceso di oltre il 40% nel giro di pochi mesi.

Dal minimo di metà 2016 a 2,81 euro, il titolo è tornato a salire. Ora siamo ancora sotto i massimi del 2015, ma non più molto lontani (circa -3%).

Questo grazie anche al buon andamento del 2018. Nei primi sei mesi, i ricavi sono cresciuti di oltre il 10%, ma più interessante è il recupero della redditività. L'utile per azione, infatti, è cresciuto di quasi il 90%.

Il titolo merita quindi di essere tenuto sotto controllo, soprattutto se il miglioramento delle redditività dovesse continuare nel tempo.


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.

Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis e vedere tutti
i nostri titoli in pfolio che stanno facendo molto meglio degli Indici dal 2004. Potrete anche accedere all'intero archivio e al famoso Metodo di Francesco Carlà (che potrete tenere per voi in ogni caso):

"In Borsa con Carla'" (Wall Street)
"FC Small Caps" (Wall Street)
"In Borsa In Italia" (Azionario Italia)
"In Borsa In Europa" (Azionario Europa)
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"

I links relativi li trovi qui:

https://www.finanzaworld.it/statico/page/1/premium




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: