Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni USA


Bed Bath & Beyond, la crisi del business continua

del 2/11/2018
di FinanzaWorld staff
Bed Bath & Beyond (NASDAQ:BBBY) è un'azienda americana attiva nella vendita di oggettistica ed arredamento per la casa, con oltre 1500 punti vendita oltre ad altri canali quali siti web, piattaforme interattive e centri di distribuzione.

Il settore di riferimento è molto frammentato e la società compete sia con altre aziende simili, come ad esempio Williams & Sonoma, sia con grandi retailers come Wal-Mart, che nel loro immenso assortimento hanno anche beni simili o affini a quelli venduti da Bed Bath & Beyond.

Naturalmente, c'è anche la concorrenza di Amazon e dei retailers online in genere.

Degli oltre 1.500 punti vendita della società, poco più di mille hanno il marchio Bed Bath & Beyond, mentre gli altri hanno i marchi World Market, Cost Plus, BABY, Christmas Tree e Harmon.

La gamma dei prodotti spazia dalle coperte ai materassi, ai pigiami, accappatoi, asciugamani e centinaia di altri prodotti.

La presenza della società è focalizzata negli USA.

La concorrenza in questi anni si è fatta sentire particolarmente.

Infatti, mentre i ricavi sono cresciuti passando dai 10,9 miliardi di dollari del 2013 ai 12,3 miliardi del 2018, i margini si sono fortemente ridotti.

Nel 2013 il risultato operativo e passato da 1,64 miliardi di dollari (margine sulle vendite del 15%) a 761 milioni nel 2018 (margine del 6,20%). Insomma, un margine sceso più della metà.

Numeri che, poi si sono riflessi anche negli utili netti.

Anche in Borsa questa crisi è evidente. Negli ultimi 5 anni il titolo in Borsa è sceso da 80 dollari a 14,2 dollari. Un calo dell'82%.

Quindi ci troviamo davanti ad una discesa piuttosto forte ed una certa crisi del business. Sicuramente non un buon investimento in questo momento.


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.

Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis e vedere tutti
i nostri titoli in pfolio che stanno facendo molto meglio degli Indici dal 2004. Potrete anche accedere all'intero archivio e al famoso Metodo di Francesco Carlà (che potrete tenere per voi in ogni caso):

"In Borsa con Carla'" (Wall Street)
"FC Small Caps" (Wall Street)
"In Borsa In Italia" (Azionario Italia)
"In Borsa In Europa" (Azionario Europa)
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"

I links relativi li trovi qui:

https://www.finanzaworld.it/statico/page/1/premium




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: