Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in obbligazioni


L'Italia può creare problemi agli altri mercati?

del 18/05/2018
di FinanzaWorld staff
Negli ultimi giorni è aumentata la probabilità che in Italia si formi il governo a guida Movimento 5 Stelle e Lega.

L'ormai famoso "contratto di governo", che elenca i punti che il nuovo governo si propone di realizzare, è stato accolto tutt'altro che positivamente dai mercati e dalle istituzioni europei. In particolare, spaventano le mancanze delle coperture finanziare ai progetti di spesa, oltre ad altre cose che, comunque, non sono di nostra competenza.

Il risultato è stato che la Borsa Italiana, una delle migliori in questo 2018, ha iniziato a scendere. Allo stesso tempo, lo spread è salito.

In generale, l'Italia è in grado di "disturbare" la performance dei mercati internazionali?

Il futuro non lo conosce nessuno, ma almeno in questo frangente la risposta è no.

Il nostro Paese a livello di Borsa ha una capitalizzazione irrilevante sul totale mondiale, quindi un eventuale spostamento di capitali dal mercato italiano ad altri mercati non creerebbe problemi agli indici maggiori.

Inoltre, non è nemmeno detto che a medio termine questo nuovo (possibile) governo sia considerato così negativamente. Non dimentichiamoci che negli ultimi anni abbiamo avuto l'elezione di Trump e la Brexit, due eventi che molti operatori di mercato consideravano nefasti, ma che in realtà sul medio termine non hanno impedito ai mercati di salire.

Del resto, ciò che conta sono i profitti societari e fino a che i profitti delle imprese a livello internazionale salgono le Borse saranno contente.

Ovviamente, se le scelte italiane avranno effetti sistemici anche su altri Paesi allora le cose saranno diverse, ma questo è tutt'altro che scontato.

L'unica cosa da tenere in considerazione è di essere ben diversificati a livello di portafoglio e non essere concentrati troppo (o esclusivamente) sull'Italia. Questo sia a livello azionario, sia a livello obbligazionario.


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.

Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis e vedere tutti
i nostri titoli in pfolio che stanno facendo molto meglio degli Indici dal 2004. Potrete anche accedere all'intero archivio e al famoso Metodo di Francesco Carlà (che potrete tenere per voi in ogni caso):

"In Borsa con Carla'" (Wall Street)
"FC Small Caps" (Wall Street)
"In Borsa In Italia" (Azionario Italia)
"In Borsa In Europa" (Azionario Europa)
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"

I links relativi li trovi qui:

https://www.finanzaworld.it/statico/page/1/premium




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: