Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in obbligazioni


Cosa aspettarsi dopo il rialzo dei tassi della FED?

del 23/03/2018
di FinanzaWorld staff
Mercoledì la FED ha alzato nuovamente i tassi, portando il costo del denaro all'1,75%. Un aumento di 0,25 punti.

Il presidente della FED Powell ha dichiarato che nel 2018 ci saranno altri due aumenti dei tassi, mentre nel 2019 ce ne saranno tre. Un'altra considerazione del Presidente è che rialzi troppo lenti in questa fase possono danneggiare l'economia.

Insomma, sembra che negli USA la politica monetaria non sia più espansiva, almeno sui tassi.

Una situazione diversa rispetto all'Europa, dove invece i rendimenti sono ancora molto bassi e i tassi interbancari sono addirittura negativi.

Ma quali ripercussioni possono avere questi rialzi per noi europei?

Beh, attualmente la BCE non sembra intenzionata ad aumentare i tassi.

Del resto, nonostante il costo del denaro USA sia cresciuto nell'ultimo anno rispetto a quello europeo, il dollaro resta ancora debole e quindi dei rialzi in Europa potrebbero rafforzare troppo la valuta del Vecchio Continente.

Detto questo, comunque, non si può pensare che tutto questo sia irrilevante.

Se in USA ci saranno entro il 2019 altri 5 rialzi, prima o poi anche in Europa inizieranno gli aumenti. Già lo scorso dicembre nei verbali BCE qualcosa in tal senso trapelò.

Quindi, in questa fase per gli investitori obbligazionari non è il caso di investire in titoli a tasso fisso a scadenze lunghe, come ad esempio 20 o 30 anni. Meglio, invece, tenere le scadenze maggiormente ravvicinate e magari avere in portafoglio anche qualche titolo a tasso variabile poco sensibile al rialzo dei tassi.


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.

Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis e vedere tutti
i nostri titoli in pfolio che stanno facendo molto meglio degli Indici dal 2004. Potrete anche accedere all'intero archivio e al famoso Metodo di Francesco Carlà (che potrete tenere per voi in ogni caso):

"In Borsa con Carla'" (Wall Street)
"FC Small Caps" (Wall Street)
"In Borsa In Italia" (Azionario Italia)
"In Borsa In Europa" (Azionario Europa)
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"

I links relativi li trovi qui:

https://www.finanzaworld.it/statico/page/1/premium




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: