Tutto quello che avresti voluto sapere sul denaro, sul risparmio, sugli investimenti e sulla finanza che non hai mai osato chiedere!


di Francesco Carla'
Il Master "Investi Personalmente" con Francesco Carla' e' l'esclusivo videocorso in 30 lezioni per imparare a gestire in modo Autonomo e Indipendente i propri Investimenti.

CLICCA QUI per saperne di piu'.

Da Zero A Investitore Intelligente

Consulta subito
l'edizione digitale


SuperMaster Live con
Francesco Carla'
>> Entra

Scopri tutti gli
strumenti per fare
di te un investitore
>> Entra



di FinanzaWorld staff
Archivio Ultimo articolo

Scopri il servizio per investire in azioni


De' Longhi, si può tornare a crescere in Borsa?

del 7/03/2018
di FinanzaWorld staff
De' Longhi rappresenta uno dei più importanti marchi italiani, con una leadership molto forte nel suo settore.

La società opera nel settore della climatizzazione, del riscaldamento e dei prodotti per la cottura e la pulizia.

Fondata nel 1902 a Treviso, originariamente l'azienda produceva stufe a legna. Nel corso dei decenni, poi, la società ha progressivamente ampliato la propria gamma arrivando a coprire quasi tutti i segmenti dei piccoli elettrodomestici e ad operare in diversi Paesi al mondo.

Negli ultimi 15 anni l'azienda ha acquisito altri storici marchi in settori affini, tra cui la britannica Kenwood (elettrodomestici da cucina) nel 2001 e Ariete (piccoli elettrodomestici) nel 2007.

Infine, nel 2012 la societa' acquisisce da Procter & Gamble il marchio Braun, limitatamente ai settori elettrodomestici e altri prodotti per la casa.

Oggi l'azienda opera in 33 Paesi con filiali commerciali e porta i suoi prodotti in tutto il mondo tramite importatori e altri operatori commerciali.

L'azienda è cresciuta molto negli anni passati e anche in Borsa tra il 2009 e il 2017 il valore si è moltiplicato per più di 20 volte.

Comunque, negli anni più recenti questa crescita è un po' diminuita.

Nel 2017 le vendite sono cresciute del 7% fino al 2016. L'anno precedente i ricavi sono diminuiti rispetto al 2015. Gli utili nel 2017 sono cresciuti solo del 3%.

In Borsa il titolo, nonostante un buon andamento del listino italiano, quota attualmente gli stessi prezzi di fine 2015 e haa raggiunto l'ultimo massimo nello scorso giugno, quasi un anno fa.

Nulla di preoccupante dopo la crescita degli anni passati, ma magari gli operatori si stanno spostando su altri titoli cresciuti meno in passato.

Altro aspetto da considerare è il dividendo. De' Loghi paga una buona cedola, pari al 4% circa del prezzo di Borsa. Tuttavia, il dividendo è ora pari all'86% dell'utile (pay out ratio). Quindi, dopo una notevole crescita negli anni passati ora gli spazi di aumento sono ridotti.

Ricapitolando, abbiamo di fronte un buon titolo, ma ora sembrano esserci degli ostacoli che limitano una crescita ulteriore. Vedremo cosa succederà.


Iniziate subito e senza impegno la vostra Maratona dell'Investimento.

Vi basta cliccare qui per cominciare a correre Gratis e vedere tutti
i nostri titoli in pfolio che stanno facendo molto meglio degli Indici dal 2004. Potrete anche accedere all'intero archivio e al famoso Metodo di Francesco Carlà (che potrete tenere per voi in ogni caso):

"In Borsa con Carla'" (Wall Street)
"FC Small Caps" (Wall Street)
"In Borsa In Italia" (Azionario Italia)
"In Borsa In Europa" (Azionario Europa)
"InvestitoreIntelligente ETF&Global"
"Obbligazioni Italia&Euro"

I links relativi li trovi qui:

https://www.finanzaworld.it/statico/page/1/premium




Segnala questo articolo ad un amico


Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria



Navigazione suppletiva

Per avere i migliori e piu' aggiornati consigli vi invitiamo a visitare le pagine seguenti: